Investment giant BlackRock: „Bitcoin will take the place of gold“

BlackRock CIO Rick Rieder says that „Bitcoin is here to stay“.

A top manager of the world’s largest wealth management company BlackRock believes that Bitcoin ( BTC ) has become a permanent fixture in the global financial system.

Another clear sign that the perception of the cryptocurrency has changed significantly in the meantime

Rick Rieder, one of BlackRock’s investment chiefs (CIO), said yesterday in an interview with the CNBC news channel that “Bitcoin has come to stay”.

Although Rieder also emphasizes that he does not invest in the cryptocurrency himself and does not appear as an advocate for it, he is nevertheless convinced that Bitcoin “will largely take the place of gold because it is so much more practical than gold bars „.

This comparison is obvious, because Bitcoin is repeatedly referred to as „digital gold“, as the cryptocurrency has a similar function as a store of value as the precious metal. Many Bitcoin fans are confident that their cryptocurrency can cut a huge slice of the cake of market leader gold once investors see its benefits. Rieder’s words give this hope new nourishment.

Converted into gold, 1 Bitcoin is currently valued at 9.961 ounces

2020 could be the year in which the perception of Bitcoin, especially among institutional investors and large investors, changes significantly for the better. So already the two major investors Paul Tudor Jones and Stanley Druckenmiller have for Bitcoin this year made strong , then later, the two big banks Citigroup and JPMorgan have expressed sympathetically about the crypto currency.

BlackRock, the influential asset management company in which CDU politician Friedrich Merz held a leading position for a long time, is itself indirectly invested in Bitcoin through its participation in MicroStrategy . The software manufacturer had set up large parts of its cash reserves in Bitcoin this year.

Questa tendenza storica è destinata a ripetersi in questo attuale ciclo di tori: Bitcoin (BTC) vs ETH, XRP, LINK, BNB

Dalla menzogna della terra, la prima e più grande crittovaluta, la recente azione di prezzo Bitcoin (BTC) è stata impressionante. Dai minimi di 11.200 dollari, Bitcoin ha rotto vari livelli di resistenza per raggiungere il tanto agognato livello di 13.000 dollari. Inoltre, il 31 ottobre che ha segnato il 12° anniversario del Whitepaper dell’asset, BTC ha superato i 14.000 dollari, ma il rally è stato comunque di breve durata. Su una base di 7 giorni, il Bitcoin Profit è salito del 6,16%.

Lo stesso non si può dire per le crittocittà alternative, altrimenti denominate Altcoin, che durante la settimana hanno subito colpi di fortuna. Su una base di 7 giorni, l’Ethereum (ETH) è in calo del 4,34% mentre la seconda più grande crittografia lotta per recuperare 400 dollari come supporto. Ripple (XRP), Chainlink (LINK) e Binance Coin (BNB) sono in calo rispettivamente del 5,32%, 7,47% e 6,49%.

Gli analisti e i trader che hanno prestato grande attenzione a questo attuale ciclo di tori hanno notato che un trend storico può essere impostato per rigiocare se stesso sulla base dell’azione dei prezzi Bitcoin e Altcoins.

La Bitcoin è attualmente scambiata a 13.828 dollari. Dal 13 settembre, quando la posizione dominante di BTC ha segnato un minimo del 56%, l’indice non è rimasto in crescita di quasi il 7,4% negli ultimi due mesi. L’indice di dominanza Bitcoin è attualmente al 63,6%.

Bitcoin (BTC) contro ETH, XRP, LINK, BNB

L’anno è stato abbastanza notevole per la maggior parte degli Altcoin, come si è visto nei loro rendimenti anno per anno (YTD), superando addirittura quello dei Bitcoin. Un recente rapporto ha evidenziato i rendimenti YTD di Cardano (ADA) come 224%, Ether (ETH) 217%, Monero (XMR) 182%, Binance (BNB) 123% mentre l’YTD di Bitcoin si attesta all’83%. Chainlink ha superato tutte le altre valute crittografiche con rendimenti anno su anno di oltre il 600%.

Tuttavia, in base al confronto con i massimi storici, il Bitcoin rimane la moneta criptata più bassa rispetto ai suoi massimi storici di tutti i tempi, che si aggira intorno al 36% rispetto al suo picco di 20.000 dollari del 2017. Il Chainlink (LINK) è sceso del 41%, il ETH del 73% e il Cardano (ADA) è scivolato del 92%.

I peggiori performer tra le principali valute crittografiche, soprattutto i primi dieci sono Ripple (XRP) e Bitcoin Cash (BCH) che sono entrambi in calo del 94% rispetto ai loro massimi storici. Tra le principali valute crittografiche, Binance Coin, Bitcoin e Chainlink sono le più vicine ai loro prezzi più alti di tutti i tempi.

Questa tendenza storica è destinata a ripetersi in questo attuale ciclo di tori

Gli analisti e i commercianti hanno notato una tendenza che di solito si verifica nella maggior parte dei cicli di tori, che è anche storicamente confermata – durante i cicli di tori, Bitcoin è sempre stato il primo a sperimentare una rapida tendenza al rialzo. Poi, Altcoins ha seguito l’esempio soprattutto dopo che BTC ha raggiunto nuovi massimi o ATH, a seconda dei casi.

Gli operatori ritengono che ci siano probabili probabilità che questa tendenza storica si ripresenti in questo ciclo di prezzi attuale, non aspettandosi una ripresa di Altcoin fino al 2021, quando BTC potrebbe essersi stabilizzata e aver completato il suo rally. Attualmente, la posizione dominante del mercato Bitcoin, pari al 63,6%, sta divorando il volume di Altcoin.

Recentemente, i ricercatori della società di analisi a catena Santiment hanno notato la crescita in volume e la dominanza di Bitcoin come Chainlink (LINK), Ether (ETH) e Binance Coin (BNB) hanno cercato di eguagliare. Questo è stato dichiarato:

„Il dominio che coinvolge #Bitcoin continua a manifestarsi, in particolare attraverso il volume degli scambi. Quando si confrontano altre blockchain top nel giorno passato, si noti il calo del volume di trading di $ETH, $XRP, $LINK e $BNB, mentre i livelli di BTC sono rimasti alti“.